Policy su cookie

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare all'interno del sito, fornisci il consenso all'utilizzo dei cookie.
Scopri di più qui

Uno sguardo al workplace del 2020

Ambienti di lavoro sempre più multigenerazionali, sostenibilità e intelligenza artificiale sono alcuni dei trend che caratterizzeranno le aziende il prossimo anno. Come portare l’innovazione in primo piano?

A cura di Nicola Downing, COO, Ricoh Europe

Ricoh

Le nuove tecnologie stanno trasformando gli ambienti di lavoro. Blockchain, realtà aumentata, Internet of Things, reti 5G e cloud distribuito sono solo alcuni degli ambiti che si riveleranno sempre più determinanti nel 2020 e che influenzeranno le persone e gli spazi in cui lavorano. In questo contesto le aziende si trovano a gestire sfide che spaziano dalla trasformazione digitale alla necessità di attrarre talenti, alla sostenibilità. 
Come evolve il workplace, anche alla luce di questi cambiamenti? Cosa ci dobbiamo aspettare per il prossimo anno?

La responsabilità sociale come punto di partenza 
La sostenibilità è alla base delle aziende che vogliono stare al passo con i tempi. Dalla ricerca Ricoh Future of Work emerge infatti come i dipendenti europei si aspettano sempre più che la propria azienda dia un contributo positivo alla risoluzione di questioni sociali, come ad esempio i cambiamenti climatici e le disuguaglianze. Per raggiungere risultati significativi, è necessario che le imprese collaborino in un’ottica di sistema, sviluppando in sinergia piani di lungo periodo e allineando, come fa Ricoh, le proprie strategie agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Il valore della diversità generazionale 
In questi ultimi anni aumenta il numero delle generazioni che convivono nelle aziende. Si tratta di un importante valore dal momento che le idee migliori nascono dal confronto e dall’integrazione di esperienze e punti di vista differenti. Inoltre, al contrario di quanto si potrebbe pensare, gli elementi che accomunano le differenti generazioni superano quelli che le dividono e la workforce è più coesa che mai, come dimostrano i risultati della ricerca Ricoh Workforce United. Dallo studio emerge come i dipendenti di tutta Europa concordano sulla necessità di un cambiamento profondo del modo di lavorare, oggi e in futuro, con un focus rivolto in particolare all’innovazione e alla sostenibilità.

L’intelligenza artificiale come motore di business
L’intelligenza artificiale (IA) e l’automazione avranno un ruolo sempre più di rilievo in tutti i settori di mercato, consentendo ad esempio di prendere decisioni più efficaci, di migliorare il servizio clienti e la produttività. L’IA promette inoltre lo sviluppo di modelli organizzativi più flessibili e maggiormente orientatati ai risultati rappresentando dunque un vantaggio competitivo da tenere assolutamente presente.

Digital Transformation: il focus è sulla formazione 
L’innovazione tecnologica procede ad una velocità senza precedenti e molte aziende stanno mettendo in atto processi di trasformazione digitale per non perdere le opportunità connesse. Per ottenere i risultati attesi è importante sviluppare piani di formazione che coinvolgano tutti i dipendenti in modo che essi possano acquisire le digital skill e le altre competenze necessarie a lavorare in uffici sempre più digitali e automatizzati.

Quelle descritte sono, secondo Ricoh, alcune delle tendenze che il prossimo anno delineeranno nuovi scenari nel modo di lavorare. Le aziende più lungimiranti sapranno coglierne le opportunità mettendo le persone al centro della propria strategia di cambiamento per creare ambienti di lavoro smart incentrati sulle loro esigenze.

Contatti per la stampa