Policy su cookie

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare all'interno del sito, fornisci il consenso all'utilizzo dei cookie.
Scopri di più qui

Allieri Trasporti migliora il servizio ai clienti grazie alla soluzione DocuWare di Ricoh

Vimodrone, 12 maggio 2021 – L’azienda ha deciso di digitalizzare e automatizzare la gestione dei documenti di trasporto. Per farlo ha scelto la piattaforma DocuWare che integra tra l’altro un sistema di intelligenza artificiale in grado di ‘apprendere’ il posizionamento dei dati all’interno di documenti tra loro eterogenei. 

Allieri Trasporti

Allieri Trasporti è un’azienda che dal 1967 opera nel settore dello stoccaggio, del trasporto e della logistica di merci zootecniche, zoochimiche e pericolose (ADR), sia liquide che solide. Allieri ha la sede principale a Seriate (BG), un magazzino a Pedrengo (BG) e dispone di oltre 50 automezzi tra motrici, bilici centinati e cisterne.
L’azienda offre servizi personalizzati sulla base delle esigenze dei clienti ed è in grado di operare su tutto il territorio nazionale movimentando oltre 10.000 tonnellate di merci al giorno, con una media di circa 200 consegne giornaliere.

L’innovazione tecnologica per andare più veloci
“Allieri Trasporti - dice Daniela Ambrosini, Responsabile Logistica - è da sempre un’azienda molto innovativa e all’avanguardia. C’è però un aspetto che avevamo necessità di migliorare e di ottimizzare: la gestione dei documenti di trasporto”. I DDT, infatti, erano gestiti in modalità cartacea e mediante processi manuali con tutte le problematiche e gli errori che questo può comportare. “Ci siamo resi conto - prosegue Ambrosini - che era necessario accelerare l’innovazione digitalizzando questi documenti. Per farlo ci siamo rivolti a Ricoh che era già nostro partner per il printing”.

Gestione documentale “intelligente”
La piattaforma DocuWare di Ricoh ha consentito all’azienda di implementare un processo digitale per la gestione dei DDT. In pratica, ad ogni DDT viene applicata un’etichetta con un codice a barre che consente di protocollare e perciò identificare il documento in modo univoco. Il documento viene scansionato e importato in DocuWare che “legge” i campi da gestire. I dati “letti” vengono utilizzati per la gestione di due flussi di lavoro: quello della fatturazione e quello alla base del trasporto. 
“Un aspetto molto interessante - dice Ambrosini - riguarda l’Intelligent Index, ovvero un sistema di intelligenza artificiale che, grazie a tecnologie di machine learning, ‘apprende’ il posizionamento dei dati all’interno di documenti tra loro eterogenei e riconosce tali dati con sempre maggiore sicurezza mano a mano che vengono gestiti”.

Tra i principali vantaggi ottenuti: 
  • Migliore servizio ai clienti
  • Maggiore efficienza e velocità nella gestione dei processi
  • Accuratezza delle informazioni
  • Maggiore controllo sulle attività di spedizione
  • Personalizzazione dei workflow
  • Possibilità di gestire le eccezioni

“La soluzione - conclude Ambrosini - è molto semplice da utilizzare. Tutti gli utenti si sono immediatamente resi conto dei vantaggi di quella che possiamo davvero definire una vera e propria rivoluzione nel nostro modo di lavorare”.

Contatti per la stampa