Policy su cookie

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare all'interno del sito, fornisci il consenso all'utilizzo dei cookie.
Scopri di più qui

Processi, cultura aziendale e tecnologie digitali in cima all’agenda dei manager europei

Vimodrone, 20 marzo 2018 – Una nuova ricerca commissionata da Ricoh mette in evidenza alcuni aspetti chiave che, secondo i manager di tutta Europa, sono alla base della capacità delle aziende di cavalcare i cambiamenti in atto.

Ricoh_Empowering_Digital_Workplaces1

Tecnologie digitali, cultura “aperta” e processi più fluidi costituiscono una combinazione vincente per le aziende. Questo è quanto emerge dalla nuova ricerca commissionata da Ricoh “Empowering Digital Workplaces” che ha coinvolto oltre 2.100 manager di tutta Europa. 

Al campione d’indagine è stato chiesto di indicare gli ostacoli che stanno frenando la crescita delle aziende. Destano particolari preoccupazioni:

  • Processi rigidi anche a causa del contesto normativo che rallenta l’innovazione (38%) 
  • Mancanza di investimenti in nuove tecnologie (37%)
  • Cultura basata su gerarchie (35%)

La trasformazione digitale passa da nuove modalità di lavoro 
Le barriere indicate si oppongono alla natura fluida e flessibile degli uffici digitali grazie alla quale le aziende possono sfruttare al meglio i cambiamenti in atto.
Allo stesso tempo, il numero di manager che sta cercando di promuovere un ambiente di lavoro agile all’interno della propria azienda è molto basso. Solo il 33%, infatti, sta cercando di incoraggiare un modo di lavorare flessibile per rispondere più rapidamente alle esigenze dei clienti. 
Javier Diez-Aguirre, VP Corporate Marketing di Ricoh Europe, afferma: “Quanto più un’azienda è flessibile, tanto meglio riesce a cavalcare i cambiamenti. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende devono analizzare il proprio business e trasformare il modo di lavorare, focalizzandosi su processi, cultura e tecnologia”. 
Il miglioramento dei workflow digitali è visto come un obiettivo prioritario dalla maggior parte del campione. Anche i Data Analytics vengono identificati dal 50% degli intervistati un aspetto fondamentale per aumentare l’agilità della propria azienda.  “La maggior parte dei business leader – commenta Javier Diez-Aguirre – ha una visione chiara sulle tecnologie e sa perfettamente quali siano le soluzioni più adatte per la propria azienda. Tuttavia, l'Information Technology da sola non basta per aumentare l’agilità delle aziende: i manager devono incoraggiare una cultura aperta in modo che tutti i dipendenti possano analizzare le informazioni per prendere decisioni corrette. La buona notizia è che le imprese riconoscono come la digital transformation sia alla base della flessibilità e di un business davvero profittevole”. 

Contatti per la stampa